lunedì 1 gennaio 2018

Una semplice regola di preghiera da san Serafino di Sarov

Dal sito della Cattedrale di san Giovanni a Washington (USA) scopriamo come aggiungere alle nostre preghiere del mattino e della sera un veloce canone di preghiera, che era solito recitare san Serafino. 

Ogni giorno, dinnanzi alle icone domestiche, il cristiano reciti tre volte il Padre Nostro, tre volte l'Ave Maria e una volta il Credo niceno-costantinopolitano. Tramite questa regola, diceva il Santo Serafino di Sarov, è possibile diventare santi, perché queste tre preghiere riflettono le tre fondamenta della Cristianità: la prima ci fu insegnata da Cristo stesso, ed è il modello di ogni preghiera. La seconda fu portata agli uomini dagli Angeli in onore della Madre di Dio; la terza, il Simbolo della Fede, contiene tutte le verità e i dogmi in cui crediamo.

San Serafino consigliava di completarla in qualsiasi circostanza, quotidianamente: viaggiando, nel letto, lavorando... non importa dove, se a voce alta o in silenzio. 

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.