mercoledì 29 novembre 2017

Dodici consigli su come vivere l'Avvento dalla Diocesi di Mukachevo

Il portale Pravoslavie.ru ci ha offerto in inglese dodici preziosi consigli dal sito della diocesi di Mukachevo (Ucraina), sul cui sito diocesano sono stati pubblicati in lingua originale



E' iniziato il Digiuno di Avvento per il Vecchio Calendario, per prepararsi alla Festa dell'Incarnazione del Signore. Come vivere al meglio questo periodo di riflessione e di astinenza?  Ecco dodici consigli per ogni buon cristiano.

1. Prega di più. Non tagliare le preghiere del mattino e della sera, aggiungi sempre una porzione di salterio o una lettura della Bibbia. Ricordati di Dio il più possibile. 

2. Preparati per la Confessione e la Comunione. Ripensa alle tue azioni, e a cosa ha danneggiato la tua anima. Preparati a ricevere più spesso i sacramenti, con la benedizione del tuo padre spirituale.

3. Perdona i tuoi nemici. E' impossibile crescere spiritualmente se c'è una pietra a pesare sul nostro cuore. Trova l'opportunità di parlare con chi ti ha fatto dei torti e perdonali, abbandona la rabbia.

4. Lascia internet per qualche giorno. Stare online porta via tempo che possiamo dedicare ai nostri cari. Senza internet per qualche giorno, sarai pervaso di molta più energia. Non ci credi? provaci!

5. Termina i progetti che hai in sospeso da più di sei mesi. In generale, i nostri progetti parlano della nostra responsabilità come cristiani. Molti credenti attestano che, una volta iniziato il digiuno, tutto procede con la preghiera a orari fissi e il digiuno regola il pensiero e schiarisce la mente. 

6. Visita le istituzioni sociali: gli orfanotrofi, le case d'infanzia, le case di riposo per anziani, gli ospedali, le carceri. Porta alle persone che vivono situazioni difficili un dono, fosse anche una buona conversazione e il tuo cuore. 

7. Dai da mangiare ai senzatetto. Prepara un po' di spesa per i poveri delle nostre città, che abbondano ovunque, anche in chiesa. Fallo con consapevolezza.

8. Guarda nel tuo armadio. I vestiti e le scarpe che non indossi possono essere molto utili per chi non ne ha. 

9. Compi le buone azioni in segreto. Specialmente ai tempi d'oggi, dove siamo bombardati di pubblicità sulla misericordia e la carità. Il beneficio di queste nostre azioni  viene da Dio stesso. 

10. Lascia perdere ciò che ti preoccupa. Non fermarti sul negativo, sbarazzati di ciò che ti opprime, siano pensieri o situazioni. 

11. Cucina la cena di Natale in anticipo, e vai alla liturgia! Non perdere la Veglia notturna e la divina liturgia per cucinare, ma preparati in tempo. 

12. Ringrazia Dio! 

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.